fbpx

Smart speaker, i 9 migliori modelli da acquistare nel 2023

Smart speaker, i 9 migliori modelli da acquistare nel 2023

smart-speaker-iphone-google-nest

Gli smart speaker sono ormai diventati un elemento d’arredo presente nelle case degli italiani. Inizialmente utilizzati come assistenti digitali ai quali chiedere l’ora o le previsioni meteo, ormai questi dispositivi rappresentano il punto di accesso principale ai sistemi di domotica che gestiscono diversi aspetti della vita quotidiana, a seconda della dotazione di tecnologia presente in ogni abitazione.

Non sorprende dunque che sul mercato siano presenti numerosi modelli e tipologie di smart speaker. Grazie a questi dispositivi è infatti possibile programmare le pulizie da parte del robot aspirapolvere, avviare il timer del forno smart, regolare l’illuminazione di casa o semplicemente ascoltare il proprio artista o podcast preferito.

Table of Contents

    Smart speaker: molto di più di una cassa

    Come suggerisce il nome stesso, uno smart speaker è una tipologia di altoparlante che include una vasta gamma di funzionalità avanzate, che richiedono una connessione Internet per funzionare e possono essere configurate attraverso un’app dedicata. Tuttavia, questi dispositivi possono funzionare anche in maniera del tutto indipendente, quindi senza bisogno di essere collegati ad uno smartphone o, ad esempio, ad un’altra sorgente audio.

    Sebbene gli smart speaker supportino anche la connessione Bluetooth, non sono pensati per essere utilizzati in mobilità o fuori casa, ma trovano la loro collocazione principale nell’ambiente domestico. Inoltre, poiché hanno bisogno di energia elettrica per funzionare, si tende a mantenerli nella stessa posizione una volta installati. Infatti, è proprio dentro casa che questi tech devices danno il meglio, rendendo indispensabile la loro presenza tra le mure domestiche.

    Hub per la domotica

    Una delle caratteristiche distintive degli smart speaker è la loro integrazione con gli assistenti virtuali come Alexa di Amazon, Google Assistant o Siri di Apple. Grazie alla presenza di numerosi microfoni, gli utenti possono richiamare gli assistenti virtuali con dei semplici comandi vocali. Oltre alla riproduzione musicale, gli smart speaker possono infatti fungere da hub per la gestione della smart home e controllare i dispositivi per la domotica presenti in casa. Tra le varie funzioni disponibili, rientrano ad esempio accendere/spegnere l’illuminazione di uno o più ambienti, regolare il termostato o attivare il sistema di sicurezza, il tutto senza dover alzare un dito.

    Assistente personale virtuale

    La presenza, all’interno degli smart speaker, di assistenti vocali intelligenti, come Alexa, Google Assistant e Siri, apre inoltre alla possibilità di utilizzare questi devices per organizzare la propria giornata, gestire le attività quotidiane e persino intrattenersi e intrattenere.

    Questi dispositivi rappresentano un modo facile e veloce per fruire informazioni, come le previsioni meteo, le notizie del giorno o le ricette di cucina, semplicemente attraverso il comando vocale. Sempre attraverso la voce è possibile impostare timer e sveglie o gestire tutti gli aspetti smart della nostra casa, come visto nel paragrafo precedente.

    In questo modo, gli smart speaker rappresentano un vero e proprio assistente personale virtuale che può semplificare e migliorare la vita quotidiana, liberando dallo stress di routine macchinose ed aiutando ad essere più produttivi.

    Oggetto d’arredo

    Infine, gli smart speaker possono essere considerati dei veri e propri oggetti di arredo. Oltre alle loro funzionalità smart, molti dei modelli di smart speaker sul mercato presentano un design minimale e discreto che ben si adatta a diverse tipologie di arredamento, soprattutto quelle più moderne e minimaliste.

    Inoltre, l’introduzione di modelli con display hanno reso tali dispositivi ancora più versatili, consentendo di visualizzare immagini, video e informazioni aggiuntive, rendendolo un oggetto ancora più completo sia dal punto di vista funzionale che estetico.

    Ed anche se abbiamo intitolato dicendo che uno smart speaker è molto più di una semplice cassa per ascoltare musica, alcuni modelli sono in grado di offrire una qualità audio davvero elevata, garantendo un’esperienza di ascolto pari a quella di altoparlanti di alta fascia.

    Ecosistema smart: quale scegliere

    Prima di passare alla selezione di smart speaker scelti da noi, è necessario parlare di un importante aspetto da prendere in considerazione quando si sta per acquistare uno di questi dispositivi.

    Una raccomandazione importante è infatti assicurarsi che l’ecosistema smart su cui si basa uno specifico smart speaker sia compatibile con i dispositivi per la domotica presenti in casa e con l’assistente virtuale utilizzato quotidianamente sul proprio smartphone. Oggi, la maggior parte dei prodotti smart per la casa è compatibile con almeno due o addirittura tre dei principali sistemi in uso, già menzionati in precedenza:

    1. Google Assistant: l’intelligenza artificiale sviluppata da Google, presente nei dispositivi della linea Nest e in molti devices di terze parti.
    2. Alexa: l’assistente digitale di Amazon, originariamente presente sugli smart speaker della linea Amazon Echo, ma ora estesa a centinaia di altri prodotti, inclusi smart speaker di vari produttori.
    3. HomeKit: l’ecosistema gestito da Siri, l’assistente virtuale di Apple, che permette il controllo dei dispositivi smart esclusivamente tramite prodotti dell’azienda di Cupertino.

    A seconda quindi dei dispositivi smart che già si possiede, molte persone avranno una maggiore familiarità con uno di questi tre ecosistemi per le loro esigenze quotidiane. Pertanto, la scelta dello smart speaker non può prescindere da questo fattore, altrimenti si rischia di avere uno smart speaker che verrà utilizzato raramente.

    La nostra selezione dei migliori smart speaker

    Negli ultimi anni, il mercato degli smart speaker ha subito un’ampia trasformazione. Con la vasta gamma di modelli disponibili, può risultare complicato orientarsi tra le varie offerte. Ecco quindi una panoramica dei prodotti più popolari sui quali vale la pena puntare nel 2023, a seconda delle esigenze e del budget disponibile.

    Amazon Echo Dot (5ª Gen.) con orologio

    Echo Dot con orologio (5ª generazione, modello 2022) | Altoparlante intelligente Wi-Fi e Bluetooth, suono più potente e dinamico, con orologio e Alexa | Bianco ghiaccio
    • IL NOSTRO ECHO DOT CON IL MIGLIORE AUDIO DI SEMPRE - Goditi un’esperienza audio migliorata rispetto ai precedenti Echo Dot con Alexa: voci più nitide, bassi più profondi e un suono più ricco in ogni stanza.
    • CONTROLLA L’ORA E MOLTO ALTRO A COLPO D’OCCHIO - Grazie ai miglioramenti dello schermo LED, puoi guardare il tempo, le sveglie, le previsioni del tempo, i titoli delle canzoni e molto altro.
    • LA TUA MUSICA E I TUOI CONTENUTI PREFERITI - Ascolta musica, audiolibri e podcast da Amazon Music, Apple Music, Spotify, Deezer e altri servizi musicali o tramite Bluetooth in tutta la casa.

    Iniziamo la nostra selezione con uno tra i più venduti, se non il più venduto, smart speaker presente sul mercato, ovvero l’Echo Dot di Amazon.

    Dalla sua uscita, Echo Dot è sempre stato lo smart speaker più conveniente per portare Alexa all’interno della propria abitazione, ed Echo Dot 5 conferma questa regola. Il piccoletto di Amazon è infatti la scelta giusta se si è un utente che non vuole spendere cifre esagerate per uno smart speaker, senza però troppe rinunce.

    Echo Dot 5 offre prestazioni molto simili a quelle del più premium Amazon Echo (4ª Gen.). Con il suo “fratello maggiore” condivide anche il suo design sferico, tuttavia con dimensioni più ridotte per Echo Dot, che lo rendono adatto ad essere posizionato in qualunque spazio della casa.

    Grazie all’ovvia presenza dell’assistente vocale Alexa e di numerosi microfoni spaziali, Echo Dot comprende facilmente i comandi vocali che gli diamo, ad esempio aggiungere ingredienti alla lista della spesa, controllare il meteo ed eseguire altre funzioni senza dover utilizzare le mani. Ma per i più “nostalgici”, Echo Dot 5 è dotato di una superficie touch che permette, con un semplice tocco di mettere in pausa un brano, terminare una chiamata o, per i pigri all’ascolto, posporre la sveglia.

    Dal punto di vista acustico, l’ultima generazione di Echo Dot presenta una migliore qualità dell’audio rispetto alla precedente generazione, con voci più nitide e bassi più profondi, per un suono ricco e avvolgente durante l’ascolto di musica, podcast e audiolibri.

    Altra funzionalità di Echo Dot 5 è la possibilità di essere utilizzato singolarmente come un extender Wi-Fi o, insieme ad altri dispositivi, come parte di un sistema Wi-Fi Mesh Eero.

    Passiamo però anche agli aspetti negativi. Rispetto ad Echo, nel Echo Dot non si ha l’integrazione dell’hub Zigbee per controllare altri dispositivi smart presenti all’interno della propria abitazione. Inoltre, date le sue dimensioni ridotte, Echo Dot non gode di un volume altissimo. Tuttavia, è più che sufficiente per l’utilizzo all’interno di una camera da letto o un soggiorno di medie dimensioni, con una qualità del suono comunque buona. E se si vuole portare il suono della propria musica preferita in tutta la casa si può comunque abbinarlo ad un altro Dot o ad altri altoparlanti compatibili per ottenere un suono stereo.

    Ultimo aspetto da sottolineare è che riteniamo valga la pena spendere qualcosa in più ed acquistare la versione con orologio di Echo Dot in quanto permette, con un solo sguardo, di controllare l’ora, quanto tempo è rimasto su un timer, il meteo e altro ancora grazie al display LED, migliorato rispetto all’Echo Dot di quarta generazione.

    In definitiva, nonostante la mancanza di un hub per controllare un sistema domotico in casa, Echo Dot 5 rimane l’opzione con il miglior rapporto qualità-prezzo nella gamma di Amazon e non solo.

    Amazon Echo Studio

    Echo Studio | Il nostro altoparlante Wi-Fi e Bluetooth con il migliore audio di sempre, con Dolby Atmos, audio spaziale, hub per Casa Intelligente e Alexa | Antracite
    • GODITI UN SUONO DAVVERO COINVOLGENTE - Echo Studio ora è dotato della tecnologia di elaborazione dell’audio spaziale, per un’esperienza sonora più immersiva e con maggiore ampiezza. La tecnologia di elaborazione dell’audio spaziale processa l’audio in formato stereo e crea un suono pieno e ricco di sfumature. I cinque altoparlanti offrono bassi potenti con un suono più definito, meno distorsione, medi dinamici e alti nitidi. La tecnologia Dolby Atmos aggiunge ampiezza, definizione e profondità.
    • CONTROLLA LA MUSICA CON LA TUA VOCE - Ascolta brani in streaming da Amazon Music, Apple Music, Spotify, Deezer e altri servizi musicali. Con Amazon Music HD puoi accedere a oltre 90 milioni di brani in formato audio senza perdite, come HD o Ultra HD. Inoltre, alcuni brani sono disponibili nei formati audio spaziali, come Dolby Atmos.
    • SI ADATTA A QUALSIASI STANZA - Rileva automaticamente l’acustica dell’ambiente in cui si trova, adattando la riproduzione per offrire un audio ottimale.

    Restiamo ancora nella line-up Echo di Amazon con lo smart speaker Echo Studio.

    Questo elegante speaker di Amazon presenta una vasta gamma di funzionalità smart, tra le quali la più importante la presenza di un hub Zigbee integrato. Ciò significa avere la possibilità di collegare altri dispositivi smart compatibili, come lampadine o termostati, allo smart speaker e controllarli utilizzando Alexa.

    Vero punto di forza di Amazon Echo Studio è il comparto audio. Che si scelga di ascoltare i grandi classici o gli ultimi successi pop, i cinque altoparlanti presenti su Studio offrono bassi potenti con un suono definito e privo di distorsione, con medi dinamici e alti nitidi.

    Parte del motivo per cui Echo Studio suona così bene è il supporto che offre alla riproduzione di brani in formato audio lossless HD ed Ultra HD, di qualità nettamente migliore rispetto alla normale qualità della musica in streaming. Tuttavia, per ottenere questa fedele riproduzione musicale dei brani è necessario abbonarsi a un servizio di streaming musicale che offre musica in formato HD ed Ultra HD. Qui subentra la stessa Amazon che, non a caso, offre tale possibilità con il suo servizio di streaming musicale Amazon Music.

    Echo Studio supporta anche la riproduzione dei formati audio spaziali o 3D (essenzialmente un suono surround virtuale), come Dolby Atmos e Sony 360 Reality Audio.

    Ad un prezzo non proprio economico Echo Studio offre però ottime prestazioni come smart speaker per la casa ed una qualità del suono sopra la media.

    Amazon Echo Show 10

    Echo Show 10 (3ª generazione) | Schermo intelligente in HD con movimento e Alexa, Antracite
    • Progettato per muoversi con te - Con uno schermo HD da 10,1" che si muove automaticamente, avrai sempre sott'occhio videochiamate, ricette e contenuti. Gli altoparlanti ti offrono un audio direzionale di alta qualità.
    • Sempre al centro dell'attenzione - Videochiama amici e famiglia o scatta una foto con la telecamera da 13 MP che, grazie al movimento e alla tecnologia di inquadratura automatica, ti mantiene sempre al centro dell'immagine.
    • Dare vita alla tua Casa Intelligente è semplice - Configura i dispositivi ZigBee compatibili senza bisogno di un hub separato e chiedi ad Alexa di mostrarti le immagini delle telecamere di sicurezza, controllare una luce o regolare un termostato.

    Ultimo smart speaker di casa Amazon della nostra selezione è l’Echo Show 10. La linea Echo Show è la scelta giusta se si è alla ricerca di un dispositivo che combini uno schermo con le funzionalità di uno smart speaker.

    Ovviamente compatibile solo con l’assistente digitale di Amazon, Alexa, grazie al suo ampio schermo HD da 10 pollici, è in grado di visualizzare ricette, video, informazioni meteo, testi delle canzoni e altri contenuti. Echo Show 10 presenta una camera anteriore da 13 megapixel che, grazie ad un motore posizionato nella parte superiore dello speaker ed alla tecnologia di inquadratura automatica, permette a camera e display di ruotare per seguire l’utente durante le videochiamate o nell’uso quotidiano.

    Questa feature dall’effetto wow in realtà si rivela molto utile se pensiamo a situazioni come quella in cui si posiziona lo smart speaker in una cucina ad isola dove si dovrebbe girare lo schermo manualmente per poterlo vedere mentre ci si sposta.

    Inoltre, la rotazione del display permette, quando non si è in casa, di tenere d’occhio la stanza in cui Echo Show si trova. Scorrendo sullo schermo del proprio telefono mentre si utilizza l’app Alexa si potrà girare la videocamera per vedere, e sentire, cosa sta succedendo in casa.

    Anche Echo Show 10 presenta l’hub ZigBee integrato per configurare i dispositivi smart compatibili senza bisogno di un hub separato. In questo modo, grazie ad un semplice comando vocale, si potrà chiedere ad Alexa di mostrare le immagini delle telecamere di sicurezza, controllare l’illuminazione di una o più stanze, regolare il termostato e molto altro ancora.

    Echo Show 10 può essere il perfetto centro di intrattenimento multimediale per la famiglia in quei luoghi come la cucina o la sala da pranzo. I 3 altoparlanti offrono un audio direzionale di ottima qualità che si adatta all’ambiente in cui ci si trova, mentre il display permette, ad esempio, di leggere il testo della canzone che si sta ascoltando, ma anche vedere insieme ai propri amici e familiari i propri contenuti preferiti su Netflix e Prime Video.

    In definitiva, c’è molto da apprezzare di questo smart speaker/smart display di Amazon: suona bene, presenta un ampio display perfetto per la multimedialità e ben si adatta a coloro che hanno bisogno di un dispositivo utile per la produttività multitasking. Unica nota dolente è il prezzo, sicuramente non dei più bassi.

    Echo Show è disponibile anche nelle versioni più compatte ed economiche da 5 e 8 pollici, e nella “versione XL” da ben 15 pollici.

    Google Nest Audio

    Dopo aver visto le nostre migliori scelte targate Amazon, passiamo ora all’offerta di un’altra Big Tech, Google. In particolare, il prodotto di cui parliamo è Google Nest Audio, che si posiziona tra i migliori smart speaker disponibili sul mercato, offrendo un’esperienza sonora di qualità superiore a un prezzo altamente competitivo.

    Google Nest Audio si distingue come uno dei migliori smart speaker disponibili sul mercato grazie alla sua combinazione di prestazioni audio di alta qualità e funzionalità complete integrate nell’ecosistema di Google Home. Questo dispositivo rappresenta un diretto concorrente per modelli come Amazon Echo Studio, Sonos One e Apple HomePod Mini, così come per altri prodotti compatibili con Google Assistant, Amazon Alexa o Apple Siri.

    Il Nest Audio è un dispositivo esteticamente piacevole che presenta un design simile a quello di un cuscino posizionato in verticale. Sulla parte anteriore del dispositivo sono presenti quattro LED che si illuminano per indicare lo stato e il livello del volume. Inoltre, il Nest Audio è dotato di tre aree touch capacitive: una posizionata al centro per la pausa e due ai lati per il controllo del volume.

    Lo smart speaker di Google offre un reparto audio di notevole qualità grazie all’utilizzo di un woofer da 75 mm e un tweeter da 19 mm, ed il suo profilo simmetrico che rende possibile ascoltare musica e risposte ai comandi ovunque nella stanza in cui si trova, anche se perde un po’ in praticità rispetto a un diffusore a 360 gradi.

    Considerando le dimensioni, la qualità di riproduzione è quindi molto buona, anche se modelli come il Sonos One offrono prestazioni superiori. Il Nest Audio si adatta perfettamente a stanze di medie o piccole dimensioni come la camera dei bambini, un piccolo salotto o la cucina. Per aumentare ulteriormente la potenza e la qualità audio, è possibile abbinare due dispositivi in configurazione stereo o posizionarli in stanze diverse per creare un classico sistema multi-room, in cui la stessa traccia viene riprodotta su più zone contemporaneamente.

    L’anima smart del Nest Audio è ovviamente in mano a Google Assistant. Grazie a uno smart speaker come questo, è possibile utilizzare comandi vocali per interagire con una vasta gamma di sensori e dispositivi domestici compatibili con Google Home e Google Assistant. Questo significa poter controllare l’accensione delle lampade, gestire il funzionamento del proprio robot aspirapolvere Roomba, regolare i termostati e mettere in funzione il purificatore ad aria, tutto grazie alla propria voce, senza dover aprire mille app o usare alcun tipo di telecomando.

    Inoltre, grazie al Nest Audio, si ha accesso a tutti i servizi offerti da Google, come il calendario, la posta elettronica, i promemoria, nonché la possibilità di effettuare ricerche online e molto altro ancora. Ottimo dunque per chi ha bisogno di un assistente virtuale sul quale fare affidamento per la propria vita personale o il proprio lavoro.

    In definitiva, Google Nest Audio rappresenta sicuramente una tra le miglior scelte per chi desidera uno smart speaker, dal design gradevole e minimale, per la vita di tutti i giorni, senza però rinunciare alla qualità acustica di prodotti audio di fascia superiore.

    Google Nest Hub

    Proseguiamo ancora con un prodotto dell’azienda di Mountain View, ovvero Nest Hub, il rivale Google di Amazon Echo Show, analizzato precedentemente.

    Google Nest Hub presenta un design gradevole alla vista. Di fronte troviamo un display HD da 7 pollici, che grazie al sensore ambientale e al sensore cromaticoriesce a creare un effetto molto piacevole con una riproduzione delle immagini che sembrano quasi stampate sul display e non create per illuminazione. Sul retro, rivestito in tessuto e in plastica, è presente invece l’ingresso per l’alimentazione, i controlli per il volume e il tasto per disattivare i microfoni, che passano da due a tre microfoni a lungo raggio.

    Lo smart speaker/display legato a Google Assistant è presente in Italia solo in una versione dedicata alla domotica, ma non alle videochiamate. Sulla cornice del display la fotocamera è infatti assente, lasciando il posto al sensore di movimento Soli che permette di controllare la riproduzione dei brani e la navigazione dell’interfaccia attraverso dei gesti, oltre che controllare la qualità del sonno, quando Nest Hub è posizionato di fianco al proprio letto. Tuttavia tale funzione è riservata solo a coloro che hanno una sottoscrizione a Fitbit Premium.

    Punto di forza di Nest Hub è sicuramente l’audio. Lo smart speaker di Google presenta una qualità audio convincente, sempre considerando il tipo di dispositivo e la fascia di prezzo. Il suono che esce dalle casse del Nest Hub ci regala un suono chiaro e gradevole e dei bassi piuttosto presenti e ben bilanciati. Tuttavia, quando si va ad alzare il volume i bassi tendono pian piano a sparire. In ogni caso, il suono rimane comunque di elevata qualità e piacevole per ascoltare musica o guardare contenuti streaming. E per chi volesse diffondere la musica in ogni angolo della casa basterà accoppiarlo con altri speaker della linea Nest.

    Per quanto riguarda la domotica, la compatibilità con i prodotti smart è estremamente elevata e paragonabile a quella di Alexa. È possibile controllare tapparelle smart, videocitofoni e regolare ogni aspetto dell’illuminazione della propria abitazione.

    Nulla da dire poi per l’integrazione con gli altri prodotti Google, eseguita in modo eccellente. Google Nest Hub si integra in modo impeccabile con l’ecosistema in continua espansione di Mountain View. Ad esempio, è possibile controllare facilmente una Smart TV Android o una TV dotata di Chromecast. Ciò significa poter accendere o spegnere la TV, cambiare canale e altro ancora.

    In definitiva, Google Nest Hub è uno smart speaker sicuramente convincente sotto tutti i punti di vista: a partire dal design, pulito ed elegante, fino ad arrivare al lato domotico e la qualità audio.

    Apple HomePod

    Per chi invece vuole fondare la domotica della propria abitazione sui comandi di Siri e sul sistema Homekit di Apple, o semplicemente è già all’interno dell’ecosistema dei prodotti della Mela, la scelta da fare è senza dubbio quella di acquistare Apple HomePod.

    HomePod presenta un design moderno e curato. La parte superiore è caratterizzata da una superficie lucida in plastica, dotata di funzioni touch per regolare il volume, gestire la riproduzione musicale e attivare Siri, mentre il rivestimento che avvolge lo speaker vede la presenza di un tessuto intrecciato sintetico senza cuciture, acusticamente trasparente.

    Apple HomePod è uno smart speaker estremamente potente. Grazie alla tecnologia audio esclusiva e al sofisticato software sviluppato da Apple, produce un suono spaziale ad alta fedeltà che si diffonde in modo omogeneo in ogni angolo della stanza. Inoltre, il suono si adatta in modo intelligente non solo al contenuto che si sta ascoltando, ma anche all’ambiente circostante.

    I cinque tweeter del HomePod, posizionati strategicamente attorno alla base dell’altoparlante, lavorano insieme per ottimizzare le frequenze alte e creare un audio dettagliato, ricco di sfumature e incredibilmente nitido. E basterà unire due HomePod nella stessa stanza per ottenere una coppia stereo che darà vita a un’esperienza musicale ancora più immersiva. I due altoparlanti si abbineranno automaticamente e creeranno una scena sonora più ampia rispetto agli altoparlanti stereo tradizionali, regalando un audio avvolgente e coinvolgente.

    Grazie all’assistente vocale Siri, HomePod può essere l’hub domestico per controllare tutta la domotica di casa. Si possono infatti compiere numerose azioni semplicemente attraverso la voce. Inoltre, si possono creare automazioni che attivano le funzioni desiderate al momento opportuno, come accendere le luci al tramonto o, grazie al sensore di temperatura e umidità integrato, è in grado di analizzare gli ambienti interni in modo tale da poter creare automazioni per attivare, ad esempio, il condizionatore quando viene raggiunta una determinata temperatura nella stanza.

    Inoltre, non bisogna tralasciare la presenza del supporto per lo standard Matter, un protocollo comune sviluppato per mitigare la frammentazione esistente tra i diversi produttori di dispositivi per la domotica. Grazie a Matter, diventa possibile acquistare dispositivi intelligenti senza preoccuparsi della loro compatibilità con gli assistenti vocali (come Siri, Alexa o Google) e le relative piattaforme. HomePod si collega senza problemi ai dispositivi compatibili con Matter, fungendo quindi da hub domestico e consentendo il controllo di tali dispositivi.

    In sintesi, HomePod è un’ottima scelta per tutti gli utenti Apple, grazie alla sua solida costruzione, le prestazioni audio di alto livello e l’integrazione perfetta di questo dispositivo all’interno dell’ecosistema di prodotti Apple.

    Apple HomePod Mini

    Sempre rimanendo in casa Apple, un altro smart speaker da prendere in considerazione è il fratello minore di Apple HomePod, ovvero Apple HomePod Mini.

    Progettato per adattarsi perfettamente a qualsiasi ambiente, HomePod mini presenta un aspetto molto simile al suo fratello maggiore La sua forma elegante e compatta è circondata da un tessuto a rete appositamente progettato per permettere al suono di passare senza distorsioni. Inoltre, sulla parte superiore, trovano posso i comodi controlli touch retroilluminati.

    Pur essendo uno smart speaker così piccolo, Apple HomePod Mini suona alla grande. Posizionato in qualunque stanza, distribuisce un suono a 360 gradi ricco e forte. E basterà affiancargli un altro HomePod Mini, per attivare la modalità stereo e ottenere un sistema audio diffuso per un suono ancora più avvolgente.

    HomePod mini offre la possibilità di gestire e controllare tutti i dispositivi intelligenti compatibili con Apple HomeKit, utilizzando sia la connettività Wi-Fi che il Bluetooth. La configurazione dei dispositivi si effettua tramite l’app Home, mentre l’utilizzo quotidiano può avvenire tramite semplici comandi vocali. Basterà dire “Hey Siri, accendi le luci” o “Hey Siri, imposta il termostato a 20 gradi” ed il gioco è fatto. Siri sarà quindi l’assistente virtuale che aiuterà nella gestione di tutte le tue attività, trasformando HomePod mini nel cuore pulsante del controllo della casa.

    Sebbene sia vero che Amazon e Google vantano un maggior numero di dispositivi compatibili nel settore della domotica, l’integrazione di Apple con il nuovo standard Matter potrebbe portare a cambiamenti significativi in futuro, grazie a questo standard che coinvolge quasi tutti i principali marchi del settore.

    Possiamo concludere dicendo quindi che HomePod mini rappresenta uno degli smart speaker più interessanti, commercializzato ad un prezzo piuttosto conveniente se si parla di Apple. La sua costruzione riflette l’attenzione ai dettagli e l’utilizzo di materiali di alta qualità e, nonostante le dimensioni ridotte, offre un’ottima qualità audio.

    Unica pecca di HomePod Mini è data da HomeKit, che attualmente vede un numero di dispositivi compatibili con l’ecosistema domotico di Apple minore rispetto alla concorrenza. Nel complesso, l’HomePod mini si presenta però come uno smart speaker elegante, utile e sorprendente soprattutto durante la riproduzione musicale.

    Sonos One

    No products found.

    Dopo aver analizzato i migliori prodotti che le Big Tech offrono attualmente sul mercato, passiamo ad uno smart speaker di uno dei brand leader nel campo dell’acustica, Sonos, con il suo Sonos One.

    Sonos One si presenta con un design elegante e moderno, adatto ad ogni tipo di arredamento. Che venga posizionato su un piano della cucina o tra gli scaffali della libreria, il Sonos One sarà un oggetto d’arredo discreto ma gradevole esteticamente. Inoltre, è resistente all’umidità, quindi può essere utilizzato senza alcun tipo di problema anche in bagno o in giardino.

    Questo speaker non delude nemmeno in termini di qualità audio e sensibilità dei microfoni. Un vantaggio aggiuntivo è la possibilità di collegarlo ad altri altoparlanti Sonos One posizionati in diverse stanze della casa, proprio come i dispositivi proprietari di Amazon, Google e Apple, per creare un Home Sound System o per ottenere un segnare stereo distinto ed un suono ancora più ricco di sfumature.

    Sonos One è la scelta ideale per tutti coloro che sono ancora indecisi su quale ecosistema domotico adottare. Questo dispositivo è infatti compatibile sia con i comandi di Alexa che con quelli di Google, offrendo un’integrazione perfetta con entrambi i sistemi. In questo modo la maggior parte delle funzionalità disponibili per Amazon Echo o Google Home e i dispositivi Nest saranno anche disponibili sul Sonos One.

    Sonos One è quindi il dispositivo per chi desidera godere di tutte le funzionalità di uno smart speaker per la casa senza compromettere la qualità audio, per la quale è noto il marchio Sonos.

    Bose Smart Soundbar 600

    Sale
    Bose Smart Soundbar 600 Dolby Atmos con Alexa integrata, connettività Bluetooth - Colore nero
    • Full immersion nell'intrattenimento globale - Smart Soundbar 600 è una Dolby Atmos soundbar con tecnologia Bose TrueSpace e due trasduttori di tipo upward firing, che presenta un suono incredibilmente avvolgente per tutti i tuoi film, le serie e la musica.
    • La tecnologia TrueSpace della soundbar Bluetooth esalta qualsiasi contenuto — Non importa cosa tu stia guardando: la tecnologia Bose TrueSpace è in grado di analizzare in modo intelligente anche i segnali diversi da Dolby Atmos, come quelli stereo o 5.1, ed elaborarli in upmix per creare una coinvolgente esperienza sonora multicanale.
    • Tecnologia all'ennesima potenza — Il design dell'architettura acustica racchiude al suo interno cinque trasduttori, di cui due orientati verso l'alto, in una soundbar Dolby Atmos compatta da 27,5" che distribuisce il suono in tutta la stanza: orizzontalmente a sinistra e destra, davanti e in alto.

    Chiudiamo la nostra selezione con un prodotto che rientra maggiormente nella categoria delle soundbar piuttosto che degli speaker intelligenti, ovvero la Smart Soundbar 600 di Bose.

    La Smart Soundbar 600 offre un suono sorprendentemente avvolgente per le sue dimensioni piuttosto ridotte per essere una soundbar. Dotata di Dolby Atmos e Bose TrueSpace, offre un suono straordinario per tutti i tuoi contenuti di intrattenimento, grazie ai cinque driver full range che rendono corposo e nitido l’audio.

    Per quanto riguarda connettività e lato smart, la soundbar di Bose presenta il supporto sia per l’assistente vocale Alexa che per quello di Google. Grazie ai comandi vocali è possibile anche controllare il televisore cambiando canale o ingresso grazie ad Air Play 2 e Chromecast, integrati all’interno della Soundbar 600. In associazione con lo smartphone o il computer, permette anche di riprodurre i contenuti audio dal telefono tramite Bluetooth, Wi-Fi e Spotify Connect.

    Considerato il prezzo, il più alto di tutti gli smart speaker finora visti, con la Smart Soundbar 600 ci si porta a casa un prodotto solido e di alta qualità, caratterizzata dal tipico ed elegante design industriale per cui l’azienda è rinomata, che va ben oltre la semplice funzione di smart speaker.

    Conclusione

    Abbiamo visto come l’acquisto di uno smart speaker rappresenti un’ottima scelta per coloro che desiderano un dispositivo multifunzionale che vada oltre la semplice riproduzione musicale. Grazie alle loro funzionalità intelligenti, gli smart speaker offrono un’esperienza di controllo domestico avanzata e un facile accesso ad assistenti vocali come Alexa, Google Assistant o Siri.

    Sia che si stia cercando un sistema audio per la propria musica preferita o un assistente domestico che aiuti con la gestione quotidiana, uno smart speaker può soddisfare queste esigenze. Non bisogna dimenticare di considerare le proprie preferenze personali e le funzionalità aggiuntive, come design e compatibilità con i dispositivi smart home che si possiede.

    Scegliendo attentamente il modello giusto per le proprie necessità, si potrà godere di un’esperienza domotica moderna ed intelligente, arricchita da un suono di qualità, migliorando il proprio stile di vita e semplificando le varie attività quotidiane.

    This product presentation was made with AAWP plugin.

    Categorie

    Iscriviti al canale ufficiale di Mudesk