fbpx

Guardaroba minimalista: cos’è e 5 consigli per crearne uno

Guardaroba minimalista: cos’è e 5 consigli per crearne uno

guardaroba-minimalista-armandio-bianco-nero

Il guardaroba minimalista è diventato un argomento di grande interesse negli ultimi anni, poiché sempre più persone si stanno rendendo conto dei benefici che può offrire. Adottare un guardaroba minimalista significa ridurre la quantità di capi nel proprio armadio, mantenendo solo quelli essenziali e di alta qualità.

Questa scelta non solo può ridurre lo stress associato alla scelta dell’abbigliamento quotidiano, ma anche avere un impatto positivo sull’ambiente e sui propri risparmi. In questo articolo, esploreremo cosa significa avere un guardaroba minimalista, perché può essere utile adottarlo e come crearne uno seguendo cinque semplici consigli.

Table of Contents

    Il minimalismo nel proprio armadio

    Il concetto di guardaroba minimalista, anche noto col termine inglese capsule wardrobe, è lo stesso che si applica in ogni ambito della vita di un minimalista: less is more. In pratica, l’idea è quella di semplificare il proprio armadio, di ridurlo all’essenziale attraverso una serie di pratiche di decluttering e acquisto consapevole che portano con sé tutta una serie una serie di benefici.

    Scegliere di avere un guardaroba minimalista significa scegliere di avere un approccio alla moda e all’abbigliamento che si concentra sull’essenziale, sulla qualità e sulla funzionalità. In pratica, significa avere un guardaroba fatto di pochi capi, ma di alta qualità, che si combinano bene tra loro per poter creare diversi outfit, senza però rinunciare ad eleganza e stile.

    Molti credono infatti che avere un guardaroba minimalista voglia dire vestire sempre uguali, sempre alla stessa maniera, uccidendo così la creatività insita nel vestire. Tuttavia, non è affatto così. Avere un guardaroba minimalista non significa limitare la propria creatività o il proprio stile personale.

    Al contrario, significa scegliere solo capi che si adattano perfettamente al proprio gusto, alle proprie esigenze ed al proprio stile di vita. In questo modo, si può creare un armadio funzionale e versatile, in grado di soddisfare tutte le proprie esigenze, senza la necessità di possedere un grande numero di abiti.

    Inoltre, un guardaroba minimalista può anche incoraggiare la creatività, poiché richiede di creare outfit interessanti e diversi combinando solo pochi capi tra loro. In questo modo, il guardaroba minimalista diventa una scelta di stile che permette di esprimere la propria personalità in modo unico e autentico.

    I benefici di un guardaroba minimalista

    Nella vita sempre più frenetica che i tempi moderni ci portano a vivere, ridurre il numero di abiti che possediamo e sceglierli con consapevolezza può sembrare un aspetto banale e di poco conto, ma in realtà ha un impatto enorme sulla quotidianità di ognuno di noi.

    Avere un guardaroba minimalista può portare molti benefici, come ridurre lo stress associato alla scelta dell’abbigliamento quotidiano, risparmiare denaro a lungo termine e ridurre l’impatto ambientale associato alla produzione di abbigliamento in eccesso. Capiamo insieme di cosa stiamo parlando.

    Relax quotidiano e minor stress

    In questo periodo storico, complici i social media sempre più visivi, si sta diffondendo una nuova forma di incertezza legata al vestiario e all’outfit da noi scelto per una determinata occasione.

    Come ogni scelta, anche quella di outfit e vestiti implica la possibilità che possa essere sbagliata. E proprio questa possibilità di sbagliare fa crescere l’agitazione e lo stress che, oltre una certa soglia, scatena il panico da outfit.

    Al contrario, scegliere un approccio minimalista per quanto riguarda il proprio armadio ha tra i principali vantaggi proprio quello di ridurre lo stress associato alla scelta degli abiti che indossiamo quotidianamente.

    Non si dovrà più avere a che fare con l’ansia del non saper cosa indossare o del dover scegliere il look giusto all’ultimo istante. Un guardaroba minimalista è infatti caratterizzato dalla presenza di pochi capi di alta qualità che si combinano facilmente tra loro in modo tale da creare diversi outfit senza la paura di sbagliare. Questo rende più facile la scelta dell’abbigliamento quotidiano, riducendo lo stress associato alla decisione di cosa indossare ogni giorno.

    Inoltre, anche il solo possesso di troppi beni materiali, in questo caso vestiti, è tra le cause di uno stato di preoccupazione, frustrazione e stress. Tutto ciò non fa che allontanare la felicità dalla nostra vita. Con il minimalismo invece ci possiamo avvicinare ad un nuovo modo di relazionarci con la realtà, beneficiando così del legame che c’è tra felicità e minimalismo.

    Sostenibilità ambientale

    Secondo alcuni dati della Commissione europea, il consumo di prodotti tessili in Europa ha il quarto impatto più elevato sull’ambiente e sui cambiamenti climatici, dopo alimentazione, abitazioni e mobilità. Infatti, ogni anno un cittadino europeo getta in media 11 chilogrammi di prodotti tessili e, nel mondo, ogni secondo un camion di indumenti viene smaltito in discarica o incenerito.

    Scegliere di avere un guardaroba minimalista ha invece, come grande beneficio, proprio la riduzione del devastante impatto ambientale generato dal cosiddetto fast fashion. Optare per un guardaroba minimalista può dunque avere un effetto positivo sull’ambiente, in quanto si riduce la quantità di risorse necessarie per produrre capi di abbigliamento e di conseguenza si riduce la quantità di rifiuti prodotti.

    Creare un armadio sostenibile e duraturo, avere un guardaroba minimalista caratterizzato dalla presenza di capi versatili e di alta qualità, che durano nel tempo e si adattano a diversi stili, è una delle possibili soluzioni alle sfide che gli effetti del cambiamento climatico ci pongono davanti a noi, e che non possiamo ignorare o prendere sotto gamba.

    In definitiva, prendere in considerazione di dar vita al proprio personalissimo guardaroba minimalista è il modo migliore per adottare uno stile di vita più sostenibile e responsabile, oltre che per creare un armadio che dura nel tempo e che si adatta ai cambiamenti della propria vita.

    Risparmio economico

    Ultimo, ma non per importanza, un altro enorme beneficio per chi opta per un guardaroba minimalista è sicuramente il risparmio economico. Scegliendo di avere un guardaroba minimalista si possono ottenere risparmi a lungo termine, in quanto si acquistano solo i capi essenziali di cui si ha bisogno.

    In realtà questo sarebbe piuttosto riduttivo e semplicistico. Avere un guardaroba minimalista non significa infatti evitare di spendere soldi in abbigliamento. Piuttosto, significa investire in capi di alta qualità e duraturi che possono resistere al trascorrere del tempo ed ai sempre più continui cambi tendenze stilistiche che hanno come unico obiettivo quello di creare un bisogno che in realtà non abbiamo solo allo scopo di farci consumare il più possibile. Al contrario, si può ottenere un guardaroba duraturo e sempre alla moda, evitando di spendere denaro inutilmente.

    Inoltre, risparmiare in quello che è lo shopping dei propri capi di abbigliamento permette di avere più disponibilità finanziaria per altre attività o acquisti che portino gioia e soddisfazione nella nostra vita.

    In definitiva, scegliere di adottare un guardaroba minimalista significa creare uno stile di vita che promuove la sostenibilità ambientale ed economica, ma anche la funzionalità e la creatività, senza compromettere il proprio stile personale o la capacità di esprimersi attraverso l’abbigliamento.

    How To Start: 5 consigli per avere un guardaroba minimalista

    Abbiamo dunque visto quali sono i benefici derivanti dalla decisione di dare vita ad un guardaroba composto da pochi capi, ma di alta qualità, che si combinano in maniera coerente tra loro in modo tale da poter indossare outfit diversi, senza però rinunciare ad eleganza e stile

    Se quindi sei interessato a creare il tuo personale guardaroba minimalista, ecco alcuni consigli utili nel caso ti stessi chiedendo quali siano le azioni da intraprendere (spoiler: non è necessario dover buttare tutto quello che possiedi) per chi è alle “prime armi”. Vediamo insieme quali sono.

    Fai decluttering

    Iniziare a creare un guardaroba minimalista può sembrare una sfida piuttosto difficile, ma ci sono alcuni semplici passaggi da seguire per rendere il processo più facile ed efficace. Il primo passo consiste nell’eseguire un decluttering del proprio armadio.

    Prima di tutto, elimina tutti i capi che non non ti piacciono o che non indossi più. Questo processo permette di fare spazio per i capi che contano, oltre che per identificare i buchi nel proprio guardaroba. A volte abbiamo dozzine di t-shirt, ma neanche una pratica giacca a vento.

    Questo processo ti aiuterà dunque a capire quali sono i capi dai quali non ti vuoi separare o di cui hai bisogno. Prima di sbarazzartene, conserva però i capi superflui o che non ti piacciono più in una borsa per almeno uno o due mesi. Se non li utilizzerai in questo lasso di tempo, sicuramente non ne avrai più bisogno in futuro. Potrai quindi rimuovere definitivamente questi abiti dal tuo armadio, liberando così spazio e semplificando la propria routine quotidiana.

    Il futuro da destinare ai vestiti di cui ci si è sbarazzati non deve essere però la pattumiera di casa. Al contrario, il nostro consiglio è quello di scegliere il mercato dell’usato: che sia Vinted, Facebook o i mercatini dell’usato del proprio quartiere, gli abiti di cui ci si è liberati possono avere nuova vita nel guardaroba di altre persone, oltre che essere un’opportunità di guadagno.

    In definitiva, attraverso la prima fase di decluttering è possibile individuare i capi di abbigliamento essenziali di cui si ha realmente bisogno nella creazione di un guardaroba minimalista funzionale e versatile, oltre che disfarsi di tutto ciò che è di troppo nel nostro armadio.

    Scegli capi di alta qualità

    Ora che la prima frase del decluttering, probabilmente la più ardua, è stata archiviata bisogna iniziare a selezionare quelli che saranno i capi d’abbigliamento fondamenta del nostro guardaroba minimalista. Qui la parola chiave è qualità (piuttosto che quantità). Quando acquisti nuovi capi per il tuo guardaroba minimalista opta per capi di alta qualità che dureranno nel tempo e che saranno comodi da indossare.

    In questo modo, non solo si risparmia denaro a lungo termine, ma si contribuisce anche a una maggiore sostenibilità, poiché si acquistano meno capi di abbigliamento di qualità inferiore che devono essere sostituiti frequentemente. Inoltre, scegliere capi di alta qualità per il proprio guardaroba minimalista significa sostenere brand che utilizzano materiali non sintetici e di qualità, processi produttivi sostenibili e lavoratori equamente retribuiti.

    Scegli capi versatili

    Nella scelta dei capi d’abbigliamento che dovranno far parte del proprio guardaroba minimalista anche la versatilità è un fattore fondamentale.

    Scegli dunque capi versatili che si possono combinare facilmente tra loro per creare diversi outfit. In questo modo, avrai un guardaroba ridotto al minimo ma allo stesso tempo funzionale.

    Scegliere capi versatili è molto importante nella creazione di un guardaroba minimalista che sia funzionale e non solo “ridotto”. Quando si acquistano nuovi capi di abbigliamento, è importante scegliere abiti che si possono combinare facilmente con altri abiti, per creare outfit e look diversi a seconda dell’occasione richiesta.

    Ad esempio, una camicia bianca può essere indossata con un paio di jeans casual o una gonna elegante, o un paio di sneakers bianche possono essere indossate sia per un look casual che per un look sportivo. Scegliere capi versatili non solo aiuta a ridurre il numero di capi di abbigliamento che si possiedono, ma rende anche più facile creare outfit funzionali e adatti a diverse occasioni, senza dover acquistare nuovi vestiti per ogni singola occasione.

    Ecco alcuni esempi di capi di abbigliamento versatili che possono essere facilmente combinati con altri vestiti per creare outfit diversi adatti ad ogni situazione:

    1. T-shirt bianca: la t-shirt bianca è forse il capo di abbigliamento che non può mai mancare in un guardaroba minimalista che si rispetti, in quanto è facile da abbinare con molti altri colori e può essere indossata sia per un look casual che per un look più formale.
    2. Jeans: i jeans sono un capo di abbigliamento estremamente versatile che si adatta a stili diversi e possono essere indossati sia in occasioni formali che informali.
    3. Pantaloni neri: una tra le prime scelte quando si parla di guardaroba minimalista, possono essere indossati in qualunque tipo di occasioni. Sono facilmente abbinabili ad una camicia, una maglietta oppure un maglione.
    4. Blazer: il blazer è un capo di abbigliamento molto versatile che può essere indossato per avere un look elegante e di classe, ma ideale anche nelle situazioni più casual. Può essere facilmente combinato con una camicia, una maglietta oppure un maglione.
    5. Sneakers bianche: capo d’abbigliamento icona della versatilità più estrema, le sneakers bianche possono essere indossate per fare sport, per uscire a fare una passeggiata o per andare in ufficio. Possono essere facilmente abbinati con jeans, pantaloni eleganti o abiti.

    Scegli una gamma di colori colori neutri

    Un aspetto spesso poco considerato è la gamma di colori del nostro armadio. Nella creazione di un guardaroba minimalista il nostro consiglio è optare per una gamma di colori neutri, in modo da poter combinare facilmente i propri vestiti, senza far sembrare i propri outfit un dipinto di Paul Klee.

    In questo modo, avrai una selezione di capi di abbigliamento che possono essere combinati tra loro senza dover passare troppo tempo a pensare a quale abbinamento fare. Privilegiare i colori neutri come il nero, il bianco, il grigio o il beige può sembrare noioso, ma in realtà fornisce un’ampia gamma di opzioni di abbinamento.

    Inoltre, le stampe semplici, come le righe alla marinara, possono aggiungere un tocco di personalità ai propri outfit senza renderli troppo caotici. L’obiettivo principale del guardaroba minimalista è infatti quello di avere un abbigliamento funzionale e di qualità, e la scelta di una gamma essenziale di colori neutri può aiutare a raggiungere questo obiettivo.

    E per coloro che proprio non riescono a rinunciare al loro vestito preferito color rosa evidenziatore o a quel maglione dalla fantasia eccentrica, si consiglia di mantenere ad uno, massimo 2, il numero degli statement pieces presenti nel proprio guardaroba minimalista.

    Fai shopping in maniera consapevole

    Il quinto ed ultimo consiglio è forse il più importante ed è un promemoria per tutti coloro che vorranno costruire un guardaroba minimalista. È infatti facile disfarsi di abiti e accessori entusiasti del fatto che questo cancellerà lo stress causato dal dover scegliere ogni mattina cosa indossare. Spesso però, e questo accade molto più velocemente di quanto si pensi, si cade nella trappola dello shopping compulsivo, acquistando abiti di cui non si ha realmente bisogno e che molto probabilmente verranno indossati uno o due volte.

    È importante quindi studiare il proprio guardaroba, capire quali sono i capi essenziali di cui si ha davvero bisogno e cercare di acquistare solo ciò che manca.

    Pianificare i propri acquisti con attenzione, magari creando una lista di ciò di cui si ha bisogno, può aiutare a evitare acquisti impulsivi, oltre che a mantenere il numero di capi in possesso entro i limiti prefissati. Personalmente utilizzo Notion per tenere traccia degli abiti in mio possesso, grazie ad un database dove è catalogato il mio guardaroba minimalista.

    Inoltre, sii consapevole del tuo stile personale e scegli capi che si adattino ad esso. In questo modo, ti sentirai sicuro e a tuo agio con ciò che indossi. Infatti non è necessario seguire le ultime tendenze dettate dalla moda, ma piuttosto è più importante scegliere ciò che ci fa sentire bene. In questo modo, ogni capo del nostro guardaroba avrà un significato e sarà utilizzato al meglio.

    Conclusione

    In conclusione, un guardaroba minimalista non significa sacrificare la creatività o il proprio stile personale. Al contrario, ridurre il numero di abiti nel proprio armadio e scegliere con attenzione quelli di cui si ha bisogno, consente di creare un guardaroba funzionale, pratico e sostenibile. Il risparmio economico che ne deriva e l’impatto positivo sull’ambiente sono solo alcuni dei benefici di un guardaroba minimalista. Adottare questo approccio potrebbe sembrare difficile all’inizio, ma i risultati saranno gratificanti, soprattutto dal punto di vista del proprio benessere personale.

    Leave A Comment

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Categorie

    Iscriviti al canale ufficiale di Mudesk