Abitudini, i concetti chiave da sapere per padroneggiare l’argomento

Abitudini, i concetti chiave da sapere per padroneggiare l’argomento

abitudini-un-percorso-difficile-ma-che-vale-la-pena-intraprendere-mudesk-feat

Iniziamo a parlare di abitudini anche qui, sul nostro sito. Questo perché ci siamo resi conto di quanto sia importante concentrare buona parte delle proprie energie su questo aspetto.

Noi siamo ciò che facciamo ripetutamente. L’eccellenza non è un atto, ma un’abitudine

Aristotele

Con l’avanzare del tempo mi rendo sempre più conto di quanto sia vera e potente questa frase. I migliori risultati che ho ottenuto nella mia vita li ho ottenuti proprio quando ho integrato in maniera davvero radicale quelle azioni -o abitudini, appunto- necessarie al raggiungimento degli obiettivi. Una volta che hai incluso perfettamente nella tua routine le giuste attività, possiamo dire che sei sulla buona strada per ottenere i risultati che desideri.

Ti faccio un esempio concreto: quando avevo circa 12 anni, entrai in una squadra di calcio… ero il più scarso giocatore che si fosse mai visto.

Ovviamente a nessuno piace essere considerato uno “scarpone”, così iniziai a passare tutti i pomeriggi al campetto con i miei amici. Giocavo ore e ore, e una volta tornato a casa trascorrevo il resto del tempo in garage a palleggiare e fare passaggi verso il muro. Così, nel giro di 3 anni, diventai capitano della squadra.

Ora, questa non è certo una di quelle storie da copertina; la squadra in cui giocavo non era neanche tanto forte…

Quell’evento, però, mi ha insegnato una preziosa lezione. Mi ha fatto capire che la costanza e l’impegno sono fondamentali.

L’importanza delle abitudini per ottenere costanza

Riuscire ad essere costanti, però, non è affatto semplice. Possiamo anzi dire che per i più questa risulti una delle qualità più ambite al mondo. Ed ecco che entra in gioco il tema delle abitudini: se riesci a installare un’azione nella tua routine, quell’azione diventa parte integrante della tua vita. In altre parole, tu diventi quell’abitudine, o meglio, diventi il prodotto di quell’abitudine.

Purtroppo, nella società moderna, siamo costantemente bombardati da messaggi come “ottieni addominali scolpiti in sole 3 settimane”. Questi messaggi sono, neanche a dirlo, totalmente infondati; gli unici effetti che possono provocare sono frustrazione e risentimento, quando immancabilmente i risultati tardano ad arrivare.

“Perché tutti ottengono i risultati promessi e, a me, dopo aver seguito diligentemente il programma, sembra di essere ancora al punto di partenza?”.

La verità è che nessuno ottiene addominali scolpiti in un così breve lasso di tempo, e gli unici miglioramenti ”tangibili” nel breve periodo si vedono su chi ha già sviluppato le abitudini necessarie -su coloro, in altre parole, la cui base è già sufficientemente solida-. Quindi certo, se fin da piccolo mantieni una dieta sana ed equilibrata, accompagnata magari da qualche sport, curandoti di fare il possibile per mantenere il tuo corpo tonico ed in forma, ti sarà probabilmente possibile fare un lavoro di definizione <in sole 3 settimane>. Ma, se non è questo il tuo caso, devi prima lavorare sulle abitudini, per poi ottenere facilmente quello che desideri.

Riprendendo l’esempio del fisico, se davvero vuoi ottenere ottimi risultati, dovresti infatti chiederti: “Quali abitudini dovrei integrare nel mio stile di vita per avere sempre un fisico in buona salute?”.

Dovresti ad esempio scegliere di cambiare la tua alimentazione, se possibile spostarti a piedi o in bicicletta invece che in auto, fare regolarmente attività fisica praticando uno sport o andando in palestra. Non c’è bisogno di essere “fissati”! Se tutte queste azioni diventano parte del tuo stile di vita, senza che nemmeno te ne accorga otterrai (e soprattutto manterrai) sicuramente un fisico sano e snello.

abitudini-e-yoga-importanza-della-costanza-e-attitudine-mentale

Il paradosso delle abitudini

Con le abitudini ci troviamo di fronte ad una apparente contraddizione. Si inizia perché si vuole raggiungere un determinato obiettivo, ma come abbiamo capito i veri risultati si ottengono proprio quando non pensiamo più all’obiettivo finale. Quando ormai l’azione che porta ad esso è totalmente integrata nella tua vita, ti piace perché è entrata a far parte di te e in un certo senso non puoi più farne a meno.

Riflettici un attimo. Immagino che come minimo ogni mattina dedichi qualche minuto del tuo tempo a lavarti i denti. Immagino anche che non ti metti necessariamente a pensare, ogni volta che lo fai, a come così facendo eviti di pagare un sacco di soldi in spese mediche, e che la tua attenzione non debba sempre focalizzarsi su come in questo modo tu abbia i denti più puliti e l’alito fresco. Nella maggior parte dei casi, non ti metti a misurare se i denti oggi sono più puliti rispetto a ieri, e non fai le foto ai denti per vedere come migliorano nell’arco del tempo. Lo fai e basta, senza pensare al risultato. Ecco, questo è uno dei fattori più importanti quando si parla di abitudine. Possiamo dire che essa diventa tale quando ti dimentichi totalmente del risultato.

Il non attaccamento al risultato, che è uno dei principi chiave delle filosofie orientali, è anche la chiave che ti permette di instaurare efficacemente nuove abitudini. Ed è proprio qui che inizia il vero processo di trasformazione, di crescita continua e costante nel tempo. Se ad esempio fai yoga o meditazione tutti i giorni, e inizi a dimenticarti del motivo per cui avevi iniziato, puoi dire che è diventata una vera e propria abitudine. 

Tuttavia, per arrivare a quel punto, servono tempo, costanza, determinazione, forza di volontà, motivazione. Come fare, allora, ad instaurare una nuova abitudine nella tua vita? Ecco alcuni elementi che avremo modo di approfondire.

Quanto tempo ci vuole per instaurare una nuova abitudine?

Secondo una popolare leggenda metropolitana possono bastare solamente 21 giorni per installare una nuova abitudine. Purtroppo, non è questa la realtà. Dopo aver letto molti libri, essermi informato e partecipato a eventi sulle neuro-scienze, e dopo aver provato più volte a integrare abitudini nella mia routine, ho capito che ci vuole molto di più, e sopratutto che bisogna seguire delle fasi precise perché un’abitudine diventi tale. 

Il tempo davvero necessario perché si possa sviluppare una nova abitudine è infatti pari a circa 3 mesi. Lo so, può sembrare esagerato, e forse creare un po’ di sconforto. In realtà, proprio per il discorso della divisione in “fasi”, il tutto sembrerà piuttosto fluido e semplice. Per comodità, pensiamo ad ogni mese come una fase (in realtà questa lunghezza è soggettiva, per ognuno di noi una fase potrebbe essere più o meno lunga). Queste fasi hanno ha che fare sostanzialmente con il tuo dialogo interiore, ed esprimono la complessità che ti troverai ad affrontare. Avremo modo di approfondire in un prossimo articolo.

Abitudini chiave, un concetto fondamentale

L’abitudine chiave è un concetto introdotto da Charles Duhigg. L’autore ne parla in maniera approfondita nel nel suo libro “La dittatura delle abitudini”. Si tratta di una serie di abitudini che una volta attivate e integrate nella tua vita, portano un effetto domino spingendoti a crearne altre. 
Per fare un esempio, l’abitudine di fare ginnastica ti porta al bisogno di avere un’alimentazione più sana e consapevole, a smettere di fumare e bere e così via. Questo concetto è davvero importante e rimanda alla legge di Pareto, la quale mostra come l’80% del risultato derivi dal 20% dello sforzo. Ne parliamo in modo approfondito nell’articolo sulle 6 leggi della produttività.

Visto che come abbiamo detto è fondamentale impiegare del tempo per installare nuove abitudini, e sarebbe meglio concentrarsi su una ogni tre mesi, comprendi che è fondamentale scegliere in maniera corretta l’abitudine giusta da implementare. Per massimizzare la resa, quindi, il nostro consiglio è quello di individuare qual è quell’abitudine che a cascata può portarti più facilmente al raggiungimento dei tuoi obiettivi.

Come individuare gli obiettivi giusti? Te ne parliamo negli articoli dedicati al tema del Life Design.

Abitudini fisiche e abitudini mentali

Fino ad ora abbiamo visto esempi di abitudini che riguardano il piano “fisico”. Fare yoga, bere un litro d’acqua al giorno, correre tutte le domeniche. In realtà, ci sono anche delle abitudini ben più importanti, che possono portarti ad una trasformazione molto più profonda, e avere un impatto maggiore sulla tua vita. Sto parlando delle abitudini mentali.

A questa categoria fanno riferimento tutti quei processi mentali che siamo soliti seguire. Un classico esempio può essere legato al tema della disciplina. Quando sai che devi fare qualcosa, ma non ne hai voglia, qual è la frase che ripeti a te stesso? Una risposta decisamente comune potrebbe essere “lo farò domani”, o forse “questa volta va bene così”. Ciascuno di noi ha determinate abitudini mentali: lavorare su queste ultime ha un effetto molto potente, il cui benefico effetto ”collaterale” ti permette di raggiungere più facilmente anche le abitudini fisiche. 

Strumenti utili

Come avviene per ogni cosa, anche per quanto riguarda il tema delle abitudini esistono degli strumenti specifici che possono esserti d’aiuto. Lo strumento a nostro avviso più importante e potente di tutti è il calendario delle abitudini. Con esso puoi tenere alta la motivazione e prendere con te stesso un impegno semplice da eseguire. Infatti, quando decidi di inserire l’abitudine che vuoi implementare in capo al calendario, stai formalmente prendendo un impegno con te stesso. Già solamente questa semplice azione ti può aiutare ad avere più determinazione e avere chiaro l’obiettivo.

Il vero valore, comunque, lo ottieni prendendoti come impegno quello di segnare ogni giorno il progresso della tua (futura) abitudine. In questo modo, infatti, “inganni” la tua mente, perché al posto di pensare “devo fare palestra”, che è un’azione faticosa per il corpo, sarai portato a pensare “devo colorare in verde la giornata di oggi”, andando a ridurre di parecchio il “peso” della task. Quest’azione, infatti, a livello percettivo risulta ovviamente molto più semplice rispetto all’originale, e proprio quì sta il trucco. Partendo da tale presupposto dovrebbe risultare molto più semplice accorciare il divario fra la decisione di compiere l’azione e l’effettiva messa in atto.

Ovviamente, in fin dei conti, dovrai poi fare palestra per davvero!

Puoi scaricare il calendario gratuitamente tramite questo link: calendario delle abitudini 2022.

Conclusione

Oggi ti ho parlato dell’importanza delle abitudini. Come abbiamo visto, questo argomento è molto vasto e va approfondito in maniera adeguata. Se vuoi rimanere aggiornato, continua a seguirci su Instagram alla pagina @wearemudesk e attiva le notifiche, per sapere quando pubblicheremo il prossimo articolo.

Categorie

Iscriviti al canale ufficiale di Mudesk